Negli ultimi anni, gli specialisti dell’udito hanno sottolineato l’importanza di prendersi cura e proteggere le proprie orecchie, incluso il rumore. Se non adottiamo determinate azioni preventive su base giornaliera, il rischio di perdita dell’udito irreversibile è reale a lungo termine. Ecco alcuni riflessi da avere in tenera età. 

Tieni le orecchie asciutte

L’umidità in eccesso favorisce la comparsa e la proliferazione di batteri nel condotto uditivo. Ciò può portare a malattie come l’ otite esterna , nota anche come infezione dell’orecchio del papà o altre infezioni che possono influire sull’udito.

Dopo la doccia o il bagno, è importante asciugare delicatamente le orecchie . Per evitare che l’acqua penetri all’interno durante le attività acquatiche, usa i tappi di sughero. Se dopo il bagno ti senti come se avessi dell’acqua nell’orecchio, inclina la testa di lato e tira leggermente il lobo per far uscire l’acqua.

Non introdurre bastoncini di cotone nell’orecchio

Questa pratica è fortemente scoraggiata dai medici e tuttavia siamo ancora troppi per farlo. Non è necessario introdurre cotton fioc nelle orecchie per pulirli. L’orecchio è un organo che si pulisce da solo .

Inoltre, il cerume (cerume) svolge un ruolo importante  : impedisce alla polvere e ad altre particelle di penetrare nel condotto uditivo. L’introduzione di un oggetto nell’orecchio può danneggiare organi sensibili come il timpano . In caso di eccesso di cerume, pulire delicatamente il bordo del canale con un asciugamano umido o utilizzare uno spray auricolare per l’igiene del condotto uditivo occasionalmente.

Usa i tappi per le orecchie

Più a lungo sei esposto al rumore (per lunghi periodi di tempo), più è probabile che tu abbia problemi di udito irreversibili. Evita il più possibile le zone rumorose e, se ti trovi in un ambiente rumoroso , proteggi le orecchie con tappi per le orecchie o paraorecchie.

Fai sport

Lo sport fa bene alla salute, anche alle orecchie! Tutte le attività cosiddette “cardios” come correre , camminare , andare in bicicletta , stimolano la circolazione sanguigna in tutto il corpo , comprese le orecchie. Gli elementi che compongono l’orecchio interno vengono irrigati meglio , migliorandone il funzionamento. Attenzione, le orecchie sono organi fragili , quindi è importante proteggerle da lesioni in caso di caduta in bicicletta. Per i seguaci della corsa in musica, non alzare al massimo il volume delle cuffie.

Abbassa il volume delle cuffie o delle cuffie

Il volume delle tue cuffie o cuffie non dovrebbe mai essere al massimo . Ecco un trucco per sapere se il volume è troppo alto: se il suono inizia a infastidirti o ti fa male alle orecchie, o se non senti più il rumore intorno a te quando hai le cuffie, è è troppo forte

Gli specialisti dell’udito insistono sulla regola 60/60:

  • Non ascoltare la musica con le cuffie per più di 60 minuti;
  • Non superiore al 60% della capacità massima del volume .

Focus su cuffie su cuffie

Per preservare le orecchie, è meglio preferire cuffie o cuffie che bloccano il rumore esterno e quindi consentono di non alzare troppo il volume della musica. Le cuffie auricolari o auricolari lasciano entrare il suono esterno e ti incoraggiano ad aumentare il volume della musica. Sia che usi l’uno o l’altro, si consiglia vivamente di non tenerli troppo a lungo facendo pause regolari per riposare le orecchie.

Fai controllare le orecchie ogni anno

La perdita di udito è di solito graduale . Questo è il motivo per cui si consiglia di consultare un medico ORL ogni anno . Sarà in grado di rilevare i primi segni di perdita dell’udito o altri problemi alle orecchie e di trattarli rapidamente. La perdita dell’udito non supportata è disabilitante su base giornaliera e talvolta può essere collegata ad altri problemi di salute come depressione , demenza omalattie cardiovascolari .

Se tu o un membro della famiglia stai lottando con la perdita dell’udito, l’aiuto è disponibile. Contattaci.

ESEGUI IL TEST ONLINE

Credits to:
Amado Herrero
Revisione medica: Dr. Jesus Cardenas , direttore medico di Doctissimo, 30 novembre 2017

fonti:

  • Servizio sanitario nazionale (NHS)
  • Organizzazione mondiale della sanità (OMS).
  • Istituto nazionale per la sicurezza e la salute sul lavoro (NIOSH).
  • Attitudini legate al ruido, sinonimo di audizioni percettive e uso informativo della protezione auditiva tra gli istituti universitari: influenza della cultura giovanile. Università della Carolina, USA
  • Sociedad Española de Otorrinolaringología e Cirugía de Cabeza y Cuello (SEORL-CCC).

Photo by Hayes Potter on Unsplash